IL SEGRETO PER TRASFORMARE IL TUO AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO NEL TUO MAGGIORDOMO PERSONALE

Fabio Ferretti •
Spread the love

Questo articolo è un po’ diverso da quelli che hai letto in passato.

Quello che ti dirò di seguito sarà meno tecnico e più strategico rispetto al solito.

Nel nostro gruppo Facebook Condopedia spesso ci sono persone che mi chiedono come comportarsi quando l’amministratore non risponde alle loro richieste.

Infatti, molto spesso non è facile parlare con l’amministratore ed anche quando ci si riesce poi le richieste non trovano riscontro!

Ti è familiare questa situazione?

Bene! Questo è l’articolo giusto per te!

In questi casi la soluzione migliore è cambiare amministratore perché un amministratore che non ascolta i suoi clienti non merita quei clienti!

Ho scritto un articolo su come revocare l’amministratore ed un altro su come riconoscere un super amministratore di condominio.

Tuttavia…

Capisco che non è sempre possibile e che molto spesso cambiando amministratore si finisce per star peggio. Perciò, ho un’altra soluzione per te!

Prima di proseguire però, devo fare una premessa.

Se stai leggendo questo articolo molto probabilmente sei già un condomino sopra la media perché…

…stai cercando informazioni utili per raggiungere la serenità che meriti in condominio!

Questo significa che leggendo l’articolo potresti avere la sensazione di conoscere già alcuni concetti. Ti chiedo comunque di prestare molta attenzione…

…e, soprattutto, di mettere in pratica le informazioni che ti darò perché non le troverai da nessun’altra parte!

Altra cosa, il vero obiettivo non è trasformare l’amministratore nel tuo maggiordomo, ma fare in modo che ti ascolti e…

…prenda sul serio le tue richieste, ma sono certo che lo avevi già capito!

Bene, fatta la premessa, andiamo al sodo!

Il segreto per farti ascoltare dall’amministratore è uno soltanto:

>> diventare un condomino modello <<

Lo so, non è quello che volevi sentirti dire, ma fai un bel respiro, rimani con me ancora qualche minuto e tutto ti sarà più chiaro.

Se sei qui, probabilmente il rapporto con il tuo amministratore non è dei migliori e quindi non hai minimamente voglia di essere un condomino modello.

Lo capisco, al tuo posto nemmeno io avrei la minima voglia eppure…

…un conto è quello che ti va di fare ed un conto è il risultato che vuoi ottenere.

L’alternativa è lamentarti e non fare nulla continuando a vivere una vita da inferno in condominio, ma se sei qui…

…e stai spendendo il tuo tempo per leggere queste informazioni, so già che non è quello che vuoi!

Diventare un condomino modello significa semplicemente concentrarti sulle cose che puoi controllare, anziché su quelle che NON puoi controllare.

Per rendere concreto tutto questo bel discorsetto ho individuato 7 azioni che puoi mettere in pratica da domani mattina per diventare un condomino modello.

Se ti impegnerai ad eseguirle tutte, l’amministratore non potrà più ignorarti ed anzi, sarà lui a cercarti, in quanto ti considererà un suo alleato e non “l’ennesima rottura di scatole”.

1 – PARTECIPA ATTIVAMENTE ALLA VITA DI CONDOMINIO

Questo primo punto è anche il più importante.

La maggior parte delle persone se ne frega di quel che succede in condominio e, poi, si lamenta che le cose non funzionano.

Il condominio è un’estensione della tua casa. Lasceresti mai casa tua allo sbando?

Ecco appunto, allora non farlo con il condominio, perché è sempre casa tua!

Come fare quindi a partecipare attivamente alla vita di condominio?

  • Partecipa alle assemblee in maniera attiva ed esprimi il tuo voto nelle decisioni da prendere sia nella gestione ordinaria che straordinaria
  • Verifica che il verbale di assemblea corrisponda a quanto effettivamente è stato deciso
  • Tieni la documentazione in ordine anno per anno in modo da mantenere sotto controllo le evoluzioni del condominio e le decisioni prese negli anni
  • Organizza delle occasioni di incontro con gli altri condomini per poterli conoscere e confrontarti con loro sulle problematiche
  • Verifica periodicamente l’operato dell’amministratore recandoti nel suo studio
  • Verifica la documentazione contabile per capire se si sta occupando attivamente del tuo condominio oppure se lo fa solo una volta all’anno quando arriva il momento di rinnovare il suo mandato.

Se attualmente non fai nessuna di queste cose, all’inizio potresti avere un po’ di difficoltà, ma ti assicuro che presa l’abitudine diventerà anche divertente!

Inoltre, partecipare attivamente alla vita condominiale ti permetterà di avere il polso della situazione che tradotto significa poter parlare con l’amministratore…

…sapendo come stanno realmente le cose!
 

2 – PAGA PUNTUALMENTE LA RATA CONDOMINIALE

Pagare regolarmente ti mette in una posizione di vantaggio.

Pensaci bene, se qualcuno ha dei debiti con te avrai più o meno voglia di aiutarlo ed ascoltarlo?

Lo stesso vale per l’amministratore.

Attenzione, non ti sto parlando di cosa sia giusto o sbagliato, ma di come ottenere un risultato!

Essere puntuale nei pagamenti aumenta le possibilità che il tuo amministratore ti ascolti.

Inoltre, se paghi puntualmente puoi anche chiedere all’amministratore se ha sotto controllo i pagamenti di tutti gli altri condomini e…

…se qualcuno non sta pagando, chiedergli come intende recuperare quel credito.

Infatti, è suo dovere fare tutto il necessario per garantire alle casse del condominio il pagamento da parte di tutti i proprietari degli immobili.

Le situazioni che non vengono gestite in tempo diventano più difficili da gestire e potresti rischiare di dover pagare due volte, per te e per chi non paga.

3 – RISPETTA I BENI COMUNI

Quando usi le zone comuni del tuo edificio, non puoi alterare la destinazione né impedire agli altri condomini di farne lo stesso tuo uso.

Può sembrarti scontato, ma ti assicuro che non lo è.

Ti basti pensare che la maggior parte delle cause condominiali sono proprio dovute ad incomprensioni e malintesi sull’uso delle parti comuni (oltre a rumori molesti).

Le parti comuni dell’edificio sono di tutti i proprietari dei singoli immobili e tutti devono farne uso allo stesso modo quindi…

…evita di lasciare mezzi o materiali personali in quelle zone o addirittura di appropriartene.

Se proprio hai bisogno di uno spazio, chiedi il permesso e spiega i tuoi motivi, molto spesso le discussioni nascono per cose non dette o date per scontato!

4 – RISPETTA IL DECORO ARCHITETTONICO DELL’EDIFICIO

Non puoi compiere, neanche nella tua porzione di proprietà esclusiva, opere che danneggiano il decoro architettonico dell’edificio.

Non lo dico io, ma la legge.

Anche questo punto sembra scontato, ma ho voluto comunque inserirlo perché spesso viene ignorato.

In pratica, non puoi sostituire portoni esterni, finestre, serrande/persiane o ringhiere del balcone come e quando vuoi, ma devi rispettare l’estetica esistente.

5 – RISPETTA IL REGOLAMENTO CONDOMINIALE

Il regolamento condominiale è l’insieme delle regole che disciplinano la vita interna del condominio.

In sostanza, è la legge interna al condominio.

E’ il documento fondamentale che indica cosa è possibile fare in condominio e cosa non è possibile fare e stabilisce le eventuali sanzioni…

…che l’amministratore è incaricato di dare a chi non lo rispetta.

Se per qualche strano motivo non ne sei in possesso, richiedi una copia al tuo amministratore e conservala tra i documenti di condominio in modo…

…da poterlo consultare ogni volta che ne hai bisogno.

La realtà è che dovresti conoscerlo a memoria!

6 – RISPETTA I VICINI

Potresti pensare che questo non abbia niente a che fare con “come farsi ascoltare dall’amministratore” ed invece non è cosi, anzi è l’esatto opposto.

E’ controintuitivo, ma seguimi, se diventi la persona che conosce e rispetta “tutti” nel condominio diventerai anche la persona maggiormente rispettata.

Questo significa che avrai un’influenza maggiore sull’amministratore che prenderà più sul serio le tue richieste in quanto tu sarai un suo alleato in “campo”.

Dovrebbe essere scontato, ma ci tengo a precisarlo, la maggior influenza che avrai sull’amministratore seguendo questo punto dovrai sfruttarla per il bene comune…

…e non per i tuoi interessi personali!

7 – VIVI IL CONDOMINIO COME UNA PICCOLA COMUNITÀ’

Questo punto racchiude un po’ tutti i precedenti ed è l’essenza della mia filosofia.

Condominio vuol dire comproprietà e, cioè, che alcune parti dell’edificio dove si trova casa tua sono in condivisione con altre persone, i tuoi vicini appunto.

E’ come se condividessi una parte della tua casa con altre persone, come ti comporti con chi frequenta casa tua?

Il condominio infatti è considerato a tutti gli effetti una piccola comunità, fai in modo di condividere con gli altri le tue idee, le tue intenzioni e…

…creare un clima di supporto per chi ha necessità.

Nulla di diverso da quello che succedeva 20/30 anni fa tra vicini e persone che vivevano nello stesso paese: ci si aiutava a vicenda.

Ora questo è più difficile farlo perché la vita è molto più veloce di un tempo ed, infatti, non è un caso se le cause condominiali occupano i primi posti nei tribunali di tutta Italia.

Per questo motivo è fondamentale recuperare lo spirito di un tempo all’interno del condominio.

Adesso conosci le 7 azioni da mettere in pratica per diventare un condomino modello e soprattutto sai che comportandoti in questo modo…

…l’amministratore non potrà più ignorarti e sarà costretto a prenderti sul serio in quanto ti vedrà come un alleato “in campo”!

Anche per questa volta è tutto.

Alla tua serenità condominiale,

Fabio

P.S. Se conosci uno di quei pochi amministratori seri che ci sono o magari sei tu stesso uno di quelli, ti invito a compilare il form che trovi a questa pagina per capire come entrare nella nostra rete!

P.P.S. Scrivo articoli come questo per tutte le persone che come te vivono in condominio e sono interessate ad utili consigli su come gestire il proprio rapporto con l’amministratore e con i vicini.

Avere un blog porta via davvero molto tempo, per questo sono davvero soddisfatto quando gli articoli ricevono condivisioni e commenti di critica positiva (e negativa)!

Ti chiedo quindi, se ti va, di condividere l’articolo con i pulsanti a lato (sinistro) e commentare l’articolo con la tua opinione al riguardo. Se hai domande, non esitare a farle!

Iscriviti
Notificami
9 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Grazia colella
11 Mesi fa

Peccato che il mio amministratore non mi consideri sua alleata ,anche se pago le rate puntualmente ,anzi sono considerata la sua spina nel fianco,dal momento che richiedo ogni tot tutta la documentazione bancaria con estratti conti relativa all’anno.Una cosa è certa se non avessi scoperto alcune sue irregolarità di gestione ,non mi sarei mai sognata di voler approfondire questa materia.,che non solo mi aiuta,ma mi stà appassionando.Indirettamente forse quello straccio d’amm, lo dovrei ringraziare!

PINA
11 Mesi fa

SI CERTO TUTTO MOLTO CHIARO E QUASI SCONTATO, PECCATO CHE SONO GLI ALTRI A NON RISPETTARE GLI SPAZI CONDIVISI MENTRE IO SI!!! EPPURE L’AMMINISTRATORE SE NE FREGA!! ANZI!!! PUR ESSENDOCI UN REGOLAMENTO CONDOMINIALE CHIARO LUI SE NE FREGA…. A ME NON ASCOLTA IN QUANTO SONO L’UNICA CHE PRETENDE IL RISPETTO DELLE REGOLE CONDOMINIALI, SONO LA ROMPISCATOLE DI TURNO… ANZI ERO, ORA NON LO CONSIDERO PROPRIO ESATTAMENTE COME LUI FA CON ME! SIAMO SOLO 5 FAMIGLIE E IO SONO ARRIVATA PER ULTIMA QUINDI SONO TUTTI IN ACCORDO NEL NON RISPETTARE IL REGOLAMENTO E FARE DELLE PARTI COMUNI COME PARTE INTEGRANTI DEI PROPRI APPARTAMENTI NON AVENDO ABBASTANZA SPAZIO IN CASA, MENTRE IO SI HO ANCHE IL TERRAZZO. GLI ALTRI: STENDINI SUI PIANEROTTOLI, CENE E PRANZI IN CORTILE, OSPITI DA INTRATTENERE IN CORTILE, CHIACCHIERATE TRA LORO CONDOMINI CON SEDIE IN CORTILE E BIBITE, PALESTRA IN CORTILE, SI VA TUTTI FUMARE IN CORTILE… INSOMMA LO HANNO FATTO PER ANNI E ORA ESSENDO IO ARRIVATA PER ULTIMA NON DEVO CAMBIARE LE COSE!
L’AMMINISTRATORE SI FA SCUSO DELLA MAGGIORANZA CHE è SOVRANA DICE, E PRETENDE RIUNIONI STRAORDINARIE PER LE MIE LAMENTELE… CHE MAI SI FARANNO IN QUANTO LA MAGGIORANZA NON VUOLE FARLE! QUINDI L’ALTERNATIVA PER ME QUALE SAREBBE?? STARE ZITTA E METTERE IN PRATICA I SETTE CONSIGLI DI CUI UNA GRANDE PERCENTUALE è GIà APPLICATA DA ME! PAGO PUNTUALISSIMA LE SPESE CONDOMINIALI, RISPETTO IL REGOLAMENTO. CERCO DI NON DARE FASTIDIO A NESSUNO IN OGNI MODO, STO PERSINO ATTENTA A NON SBATTERE PORTE E PORTONI E CAMMINARE PIANO SIA IN CASA CHE NELLE PARTI COMUNI PER NON DISTURBARE, UNICA COSA…. NON PARTECIPO SPESSO E NEMMENO VOLENTIERI ALLE RIUNIONI CONDOMINIALI IN QUANTO ESSENDO IN MINORANZA NON AVREI VOCE IN CAPITOLO E SONO GIà TUTTI IN ACCORDO COMPRESO L’AMMINISTRATORE CHE PROPRIO NON MI PRENDE IN CONSIDERAZIONE. CHE SI FA IN QUESTI CASI??!! DENUNCIO L’AMMINISTRATORE!!!!

Silvia
11 Mesi fa

Ottimo articolo. Complimenti…

Enrico
11 Mesi fa

Il tuo articolo mi ha dato parecchie informazioni. Volevo porti una domanda, vivo in un condominio di 4 unità abitative e tutti e 4 proprietari, in cortile condominiale è possibile mettersi a prendere il sole con tanto di lettino (visto che in italiano come tu saorai cortile significa spazio adibito ad arieggiare i fabbricati)? Grazie per la tua attenzione e risposta

Claudio
9 Mesi fa

Ciao Fabio, ho letto il tuo articolo e l’ho trovato molto interessante. Peccato che seppur io sia non dico un modello di condominio ma cerco di rispettare le regole il più possibile, essere puntuale nei pagamenti e richiedere la documentazione bancaria e altro che mi è consentito per legge, l’amministratore sia un menefreghista forte ancora della maggioranza dei millesimi da parte del costruttore. Mentre noi condomini proprietari vorremmo cambiarlo visto che non esegue le delibere, non ci da chiarimenti in merito al conto corrente con prelievi in contanti e assegni fatti a non sia sa chi.